Magistratura democratica
Leggi e istituzioni

Legge 162/2014: testo normativo e mappe

di Giuseppe Buffone
giudice Tribunale di Milano
Pubblichiamo la guida al provvedimento entrato in vigore l'11 novembre dopo la conversione definitiva del Dl 132
Legge 162/2014: testo normativo e mappe

Indice

Principali novità (www.governo.it)
Modifiche al Codice di Procedura Civile
Modifiche alle disp. att. del cod. proc. civ.
Crediti delle rappresentanze diplomatiche e consolari straniere
Modifiche al Codice Civile
Trasferimento del procedimento pendente alla sede arbitrale
Negoziazione assistita da uno o più avvocati
Separazioni consensuali e divorzi su domanda congiunta
Misure per la semplificazione di separazioni consensuali e divorzi congiunti
Modifiche alla legge 898/1970
Modifiche al DPR 396/2000
Modifiche al d.lgs. 231/2007
Modifiche al d.P.R. 115/2002
Altre modifiche di leggi speciali
Anagrafe tributaria
Modifiche al dlgs. 28/2010 (mediazione civile)
Monitoraggio delle procedure esecutive
Disposizioni in tema di tramutamenti successivi dei magistrati
Riduzione del periodo di sospensione dei termini processuali nel periodo feriale
Riduzione del periodo di ferie dei magistrati
Giudice di pace di Ostia e giudice di pace di Barra
Alcune norme rilevanti per i procedimenti in materia di famiglia
Il Testo normativo

12/11/2014
Altri articoli di Giuseppe Buffone
Se ti piace questo articolo e trovi interessante la nostra rivista, iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti sulle nuove pubblicazioni.
La riforma del sistema giudiziario polacco e le risposte del Consiglio d’Europa: un quadro dal 2015 ad oggi

Prendendo le mosse dalla Risoluzione 2359 dell'APCE sull’indipendenza dei giudici e lo stato di diritto in Moldavia e Polonia, l’articolo ripercorre la storia delle riforme del sistema giudiziario in Polonia, dal 2015 ad oggi, le due elezioni avvenute in questo lasso di tempo, le risposte internazionali che sono state date e infine si concentra sulle due Risoluzioni dell’APCE per fornire un quadro che possa chiarire gli importanti cambiamenti che la Polonia sta vivendo in questi anni.

15/05/2021
Giustizia: andare oltre il PNRR

Nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) i problemi di fondo della giustizia italiana non sono affrontati in modo sistemico. Ma gli elementi positivi del Piano - se accompagnati da interventi strutturali e collocati nell’ambito di una organica visione – possono favorire il necessario processo di trasformazione della giurisdizione. 

05/05/2021
Sul progetto di riforma del CSM. Prime osservazioni critiche

Da una prima lettura del disegno di legge governativo recante disposizioni sul CSM e delega al Governo per la riforma dell’ordinamento giudiziario emergono due aspetti critici. Da un lato la delega si risolve nella sostanziale riproposizione del contenuto dell'attuale Testo Unico sulla dirigenza di matrice consiliare. Dall’altro lato il ricorso al sorteggio per la composizione delle commissioni consiliari e della sezione disciplinare rischia di far ignorare attitudini e competenze, riecheggiando il modello negativo adottato per la formazione delle commissioni dei concorsi universitari.

24/09/2020
Ridurre i tempi della giustizia civile? Osservazioni di un giudice e di un avvocato a margine di una recente proposta

Gli Autori prendono le mosse dalla proposta per la giustizia civile dell'Osservatorio conti pubblici italiani per riflettere sulla nostra Costituzione, il diritto di azione e di difesa, l'accesso alla giustizia, i principi ordinamentali inderogabili

26/06/2020
Abolizione del processo civile?
Contro il progetto che fa del rito sommario la regola generale di cognizione dei diritti civili
18/07/2016
Il “minore” autore del reato non è un nemico*
Si tratta piuttosto di un soggetto in cammino verso la maturità, da responsabilizzare rispetto alla condotta deviante e alle sue conseguenze, da responsabilizzare soprattutto in ordine al danno anche esistenziale patito da chi ha subito il reato, tutto ciò approfondendo la sua conoscenza individuale
05/07/2016
Riforma della giustizia minorile: su cosa battersi e perché
Anzitutto va ribadito con forza che l’obiettivo primario deve essere quello della creazione di un Tribunale per la persona e la famiglia autonomo e su base distrettuale, con articolazioni territoriali, sul modello del Tribunale di Sorveglianza, che realizzino per quanto possibile il modello della giustizia di prossimità
10/05/2016