Magistratura democratica
Il filo di Arianna

Proposte per l’attuazione della delega penitenziaria

di Glauco Giostra , Pasquale Bronzo (a cura)
*ordinario di procedura penale, La Sapienza, Roma<br> È stato Coordinatore Comitato scientifico per gli Stati generali dell’Esecuzione penale<br> **ricercatore di diritto processuale penale e docente di diritto penitenziario, La Sapienza, Roma

Per gentile concessione di Sapienza Università Editrice, riceviamo e pubblichiamo Proposte per l’attuazione della delega penitenziaria. Il volume – in corso di pubblicazione, a cura di Glauco Giostra e Pasquale Bronzo – raccoglie i contributi di esperti dell’esecuzione penale provenienti dall’accademia, dalla magistratura e dal mondo forense, che hanno elaborato ipotesi di modifica normativa di attuazione di uno o più criteri della delega contenuta nella legge 23 giugno 2017, n. 103 (cd. Legge Orlando). Con quest'opera si intende offrire un prezioso punto di riferimento per il legislatore delegato e per il dibattito politico culturale sulla riforma in atto.

I contributi sono stati suddivisi in schede. In ogni scheda l’Autore propone la modifica di una disposizione o di più disposizioni che ritiene appartenenti ad un medesimo plesso tematico. Per rendere di immediata evidenza l’interpolazione suggerita sono stati riportati sinotticamente il testo normativo vigente e il testo come risulterebbe se la modifica risultasse approvata, accompagnati da una breve relazione illustrativa. Le schede sono riunite per criteri di delega e ad ogni criterio è dedicata una sezione dell’opera.

Hanno preso parte al progetto: Rossano Adorno; Marcello Bortolato; Pasquale Bronzo; Lina Caraceni; Stefania Carnevale; Adolfo Ceretti; Laura Cesaris; Agata Ciavola; Donatello Cimadomo; Maria Grazia Coppetta; Girolamo Daraio; Angela Della Bella; Maria Lucia Di Bitonto; Fabio Fiorentin; Carlo Fiorio; Marco Gambardella; Gian Luigi Gatta; Mitja Gialuz ; Fabio Gianfilippi ; Patrizio Gonnella; Luigi Kalb; Grazia Mannozzi; Michele Passione; Antonino Pulvirenti; Paolo Renon; Fabrizio Siracusano; Paola Spagnolo; Daniele Vicoli.

*La nostra immagine di copertina è un fotogramma tratto dal film Fiore di Claudio Giovannesi (2016)

17/07/2017
Se ti piace questo articolo e trovi interessante la nostra rivista, iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti sulle nuove pubblicazioni.
Violenza, tutela delle donne e abolizionismo penale. Una sfida aperta

Recensione a G. Ricordeau, Per tutte quante. Donne contro la prigione, a cura di S. Buzzelli, Armando editore, 2022

 

04/02/2023
Uno sguardo dall'esterno che resta impigliato

Dentro lo zoo di Sollicciano la vita non è monotona, ogni giorno è diverso dall’altro e ci riserva delle sorprese, belle o brutte a seconda dello stato d’animo di coloro che vi abitano.
La recensione a "La portavoce. Racconti delle detenute di Sollicciano", a cura di Monica Sarsini (Contrabbandiera, 2022). 

28/01/2023
Quella visita a Sollicciano: il senso dell’iniziativa, il senso di Md

Pubblichiamo il report della visita della Sezione toscana di Md al carcere di Sollicciano. Una lettura importante per più motivi

07/12/2022
Finisce davvero il “fine pena mai”? Riflessioni e interrogativi sul decreto-legge che riscrive il 4-bis

Una prima analisi delle disposizioni del decreto-legge 162/2022 in materia di ergastolo ostativo. Superarlo effettivamente sarà un compito dell’interprete.

02/11/2022
Note e riflessioni sui suicidi in carcere

Ricominciamo da qui, da questo tema aspro e cruciale.
Uno straniero con problemi psichiatrici è la cinquantanovesima persona detenuta che si toglie la vita in carcere. È accaduto a Bologna, il primo giorno di settembre, proprio mentre ricevevamo da Mauro Palma l’articolo che presentiamo. Si tratta di una riflessione densa, capace di chiamare in causa l’esterno, la società - ci crediamo assolti, ma siamo coinvolti, scriveva Fabrizio De André - prima di focalizzarsi sulla configurazione e sulla fisionomia dell’interno, del carcere e sulle sue auspicabili trasformazioni. Pubblichiamo, inoltre, la Circolare Dap alla quale l’articolo fa riferimento.

05/09/2022
Giuseppe Salvia: ovvero la necessità di un senso di Giustizia coeso e diffuso

Beati i popoli che non hanno bisogno di eroi, scriveva pungente Brecht. Siamo d’accordo. Ma possiamo aggiungere che è fortunato quel popolo che, avendone bisogno in drammatiche congiunture, scopre eroi tra le proprie fila, nel proprio tessuto.  Persone che, come Giuseppe Salvia, tutte le mattina uscivano di casa con passione e progetto per  «per andare a fare il proprio mestiere che avevano scelto o che si erano ritrovati a fare ma che, in ogni caso, facevano. Per questo sono morti. O meglio, anche per questo sono morti. Quel lavoro è stato vissuto come un ostacolo per i loro assassini».

27/07/2022
Cura e giustizia dell’offesa ingiusta: riflessioni sulla riparazione

Sommario: 1. Trent’anni fa. - 2. Lo stato dell’arte dei rapporti tra giurisdizione e giustizia riparativa. - 3. Cura e giustizia:  riflessioni su alcune aporie della giustizia riparativa. - 3.1. Conflitto o ingiustizia? - 3.2. Riconoscimento. - 3.3. L’importanza delle passioni. La vulnerabilità. 3.4. - Empatia e compassione. - 3.5. Comunità e vergogna. - 4. Cura tra giustizia dei tribunali e  giustizia riparativa.

25/07/2022
Isole carcere. Un atlante di pensieri sulla detenzione

Recensione a Isole carcere. Geografia e storia, Edizioni GruppoAbele, 2022, di V. Calzolaio

23/07/2022
Una miniera d’oro: la Relazione al Parlamento 2022 del Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale

Un giacimento prezioso, la Relazione al Parlamento 2022: traiettorie filosofiche sul concetto di tempo intersecano il tempo reale della vita delle persone private della libertà e offrono al giurista interrogativi complessi e prospettive d’azione.

23/06/2022