Magistratura democratica
Leggi e istituzioni

Evasioni fiscali e realtà penale

di Fabio Di Vizio
Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Pistoia
Dopo l’approvazione da parte del Consiglio dei ministri degli schemi di decreti legislativi “sulla certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente” e sulla “revisione del sistema sanzionatorio” la delega fiscale (legge n. 23/2014) comincia a prendere forma

§1. PREMESSA: IL PRINCIPIO DI REALTÀ [2 ]

§ 2. I DELITTI “RIFORMATI” [7]

2.1 La dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture o di altri documenti per operazioni inesistenti [7 ]

2.2 La dichiarazione infedele [13]

2.3 La dichiarazione omessa [22]

2.4 La dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici e l’ambito della irrilevanza penale delle operazioni abusive ex a. 10-bis legge n. 212/2000 [22]

2.5 L’occultamento o la distruzione di documenti contabili [33]

2.6 I delitti di omesso pagamento dell’IVA e delle ritenute ed il nuovo delitto dichiarativo del sostituto [27]

2.7 L’indebita compensazione [30]

2.8 Il significato del pagamento del debito tributario: causa di non punibilità e attenuante [37]

2.9 La nuova aggravante per correo esercente attività di intermediazione fiscale [46]

§ 3. UNA BREVE CONCLUSIONE [47]

 

15/07/2015
Altri articoli di Fabio Di Vizio
Se ti piace questo articolo e trovi interessante la nostra rivista, iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti sulle nuove pubblicazioni.
Evasioni fiscali e realtà penale
Dopo l’approvazione da parte del Consiglio dei ministri degli schemi di decreti legislativi “sulla certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente” e sulla “revisione del sistema sanzionatorio” la delega fiscale (legge n. 23/2014) comincia a prendere forma
15/07/2015