home search menu
Magistratura e società
Lingua e cultura. La ‘ndrangheta tra silenzi, impliciti e parole
di Ivana Azzalini e Patrizia Bellucci
Università di Firenze
Il libro di Gratteri e Nicaso da una parte chiama in causa gli studiosi delle scienze del linguaggio, dall'altra impone una riflessione sulla natura delle competenze richieste per la lotta alla criminalità organizzata

Il libro di N. Gratteri e A. Nicaso, "Dire e non dire. I dieci comandamenti della ‘ndrangheta nelle parole degli affiliati", Mondadori, Milano, 2012, da una parte chiama direttamente in causa gli studiosi delle scienze del linguaggio e, dall’altra, impone una riflessione sulla natura delle competenze richieste e praticate nel contrasto alla criminalità organizzata.

Un libro, dunque, che informa e forma e contemporaneamente interroga gli operatori del diritto, gli studiosi e i cittadini su temi e problemi del massimo rilievo pubblico.

1 febbraio 2014
Se ti piace questo articolo e trovi interessante la nostra rivista, iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti sulle nuove pubblicazioni.
Al di là di ogni ragionevole dubbio: voce, scienza e legge nella fonetica forense
di Mirko Grimaldi
Nonostante l'importanza cruciale delle intercettazioni telefoniche nelle fasi investigative e processuali, il ruolo del trascrittore e del perito fonico in pratica non sono contemplati dalla legislazione
10 febbraio 2015
Vademecum per scrivere una motivazione
di Luca Semeraro
Il modo in cui si scrivono le sentenze o i provvedimenti giudiziari rivela anche l'idea che ciascuno di noi ha della professione
19 novembre 2014
Risposte ad alto rischio
di Patrizia Bellucci e Alessandra Marilli
Come fare e soprattutto rispondere ad un'intervista
29 luglio 2014
L’handicap come risorsa
anche per i tribunali
di Ivana Azzalini e Patrizia Bellucci
Il manuale di Linguistica forense è il risultato delle lezioni di un corso sperimentale per perito fonico - trascrittore forense rivolto a giovani laureati non vedenti
16 novembre 2013
Newsletter


Fascicolo 2/2019
Famiglie e Individui. Il singolo nel nucleo

Il codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza: idee e istituti
Magistratura e società
Giuristi del lavoro nel Novecento italiano
Giuristi del lavoro nel Novecento italiano
di Andrea Lassandari
Il libro del professor Romagnoli, ricostruendo la storia del diritto del lavoro italiano e la vicenda biografica ed intellettuale di studiosi di differenti generazioni, si presta a riflessioni sul contemporaneo universo di questa disciplina
21 settembre 2019
Carlo Maria Verardi, e l’attualità del suo esempio
Carlo Maria Verardi, e l’attualità del suo esempio
di Gianfranco Gilardi
L’esperienza professionale, culturale ed umana di Carlo Maria Verardi, che insieme ad altri grandi magistrati ha segnato la storia di Magistratura democratica e della magistratura italiana, rappresenta tuttora un punto di riferimento per chiunque abbia a cuore i diritti fondamentali e voglia concorrere concretamente alla loro realizzazzione e alla salvaguardia della dignità delle persone
16 settembre 2019
Gli stereotipi di genere tra prospettiva sociologica e codice rosso
Gli stereotipi di genere tra prospettiva sociologica e codice rosso
di Daniela Cardamone
La lettura del volume di Fabrizio Filice La violenza di genere (ed. Giuffré Francis Lefebvre) e la prospettiva sociologica che lo ispira, offre alcuni interessanti spunti di riflessione sull’approccio normativo e giudiziario ai reati di violenza di genere
14 settembre 2019
La grande vergogna. L’Italia delle leggi razziali, un libro completo e documentato
La grande vergogna. L’Italia delle leggi razziali, un libro completo e documentato
di Paola Perrone
Un volume importante quello di Carlo Brusco (Edizioni Gruppo Abele), bello soprattutto perché alimenta quel senso di responsabilità negli italiani che fa riconoscere oggi come proprie le storiche colpe dell’antisemitismo del periodo fascista
27 luglio 2019
Argonautiche della memoria – se le domande inattese salvano la storiografia. Christoph U. Schminck-Gustavus racconta
Argonautiche della memoria – se le domande inattese salvano la storiografia. Christoph U. Schminck-Gustavus racconta
di Mosè Carrara Sutour
Se la ricerca, il recupero o l'assunzione di una coscienza storica richiedono sempre uno sforzo di prospettiva, l'incontro-racconto con l'intellettuale tedesco conduce all'incontro tra il diritto e la storia taciuta, in un tempo ritrovato – anche fisicamente – in cui i “vinti” entrano a pieno titolo nella storiografia
26 luglio 2019
In ricordo di Francesco Saverio Borrelli
In ricordo di Francesco Saverio Borrelli
di Gherardo Colombo
Essere completamente indipendente dal potere politico, non assecondarlo, non subirlo e non adeguarvisi. È anche per questo che si è potuto indagare sulla corruzione e scoprirne il sistema. Perché c’era Saverio Borrelli
22 luglio 2019